Perché acquistare una stufa a pellet

Le stufe a pellet funzionano diffondendo il calore generato dalla combustione del pellet. Analizzando tutti i componenti di una stufa a pellet possiamo capirne il funzionamento.

Ma cosa sono i pellet?

I pellet sono ricavati da legno che può provenire da foreste, residui di segheria o legno riciclato (purché non presenti tracce di vernici o colle che potrebbero essere dannose se bruciate).

La materia prima viene ridotta in segatura, pressata in piccoli cilindri, e distribuita per essere utilizzata nelle stufe a pellet.

Sia la materia prima che il prodotto finale sono completamente naturali. La lignina ha una grande capacità legante, che tiene insieme i sottili pezzi di legno e conferisce loro la forma cilindrica desiderata. Più il legno è compresso, più efficace sarà il pellet di legno (cioè, per la stessa quantità di calore generato, sono necessari meno pellet).

Il pellet è il combustibile (biocombustibile) che alimenta le stufe a pellet.

Quali sono però i vantaggi delle stufe a pellet?

Quando si tratta di riscaldare la casa, il costo e la manutenzione per prepararsi a un inverno lungo possono essere elevati. Soprattutto se hai molto spazio e hai bisogno di riscaldare più stanze. La buona notizia è che le stufe a pellet sono economiche e meno costose da installare rispetto alle tradizionali stufe a legna.

Rispetto alle stufe a legna, le stufe a pellet lasciano poca cenere e sono quindi facili da pulire. La cenere può intasare i camini delle stufe a legna, provocando incendi nei camini e costi di manutenzione aggiuntivi. Se hai una stufa a pellet, c’è meno rischio che ciò accada. Inoltre, i pellet sono realizzati con materiale organico, quindi puoi riutilizzare la cenere per il compostaggio o la germinazione dei semi.

Se sei nuovo nell’accendere un fuoco, ma vorresti avere una bella stufa in casa, le stufe a pellet sono un’ottima scelta. Non devi preoccuparti della legna da ardere. Invece, tutto ciò che devi fare è premere un pulsante per riscaldarti!

 Non hai bisogno di tanto spazio per immagazzinare i pellet perché occupano meno spazio della legna da ardere. L’ideale è un angolo o un armadio.

Fortunatamente, non devi preoccuparti del surriscaldamento con le stufe a pellet. Hanno termostati che ti consentono di controllare la temperatura in modo da non dover mai soffrire con temperature elevate!

Le stufe a pellet bruciano in modo più pulito delle stufe a legna, quindi c’è meno inquinamento atmosferico. Ciò significa che puoi goderti il ​​tuo fuoco senza sentirti in colpa per l’ambiente.

Componenti e funzionamento delle stufe a pellet

Quando è il momento di alimentare la stufa, il pellet viene caricato manualmente nel serbatoio della stufa. A stufa accesa, la coclea trasporta il pellet nella parte in cui avviene la combustione. I ventilatori distribuiscono il calore generato nell’ambiente da riscaldare.

Le stufe a pellet sono composte da:

  • La tramoggia è un semplice contenitore a cui solitamente si accede come se si aprisse un cassetto per caricare il pellet.
  • La coclea nelle stufe a pellet è un dispositivo per dosare la quantità di pellet e trasferirla dalla tramoggia alla stufa. Ha la forma di una lunga vite le cui spire spostano il pellet da un vano all’altro della stufa.
  • Il bruciatore è il cuore della stufa, dove avviene la combustione. Una volta nel bruciatore, i pellet bruciano e generano il calore prodotto dalla stufa a pellet. Il processo di combustione inizia con la candela, che non è altro che una resistenza elettrica. Il calore prodotto viene scambiato con l’ambiente da riscaldare tramite ventilatori o tubi di scambio. Le stufe non generano solo calore, ma anche ceneri e fumi di combustione. Una delle caratteristiche delle stufe a pellet, e motivo della loro grande efficienza, è la loro capacità di riutilizzare gran parte del calore prodotto durante la combustione, permettendo ai fumi di combustione di circolare attraverso la stufa.
  • I tubi sono preposti al ricircolo dei fumi di combustione in modo che disperdano il calore in eccesso all’interno della stufa, in modo che quando vengono espulsi attraverso il camino abbiano temperature di circa 80 gradi (rispetto ai circa 300 gradi che possono raggiungere come non appena vengono prodotti).
  • Il camino è dove il fumo residuo viene espulso.

Analizzando tutti i componenti di una stufa a pellet si può capire il suo funzionamento. È affascinante capire come vengono prodotti i piccoli pellet di legno e come sono in grado di produrre calore in modo sostenibile mentre passano attraverso la stufa. Speriamo di avervi chiarito il sistema.

Pulizia della stufa a pellet

Dovrai aggiungere la tua stufa a pellet alla normale routine di pulizia, poiché queste macchine richiedono una manutenzione regolare. Se te ne prendi cura, può durare fino a 15 anni in buone condizioni, quindi vale la pena fare un piccolo sforzo in più! Ricorda che Dopo aver utilizzato la stufa a pellet per tutto l’inverno, è opportuno pulirla bene seguendo le istruzioni del produttore.


Posted

in

by

Tags: